Finanza, inquinamento e capitalismo. Quale futuro? PDF Stampa E-mail
Scritto da Spohn   
Lunedì 20 Giugno 2016 18:59
inquinamentoL’ultimo libro scritto da Luciano Gallino prima della sua scomparsa (L. Gallino, Il denaro, il debito e la doppia crisi, spiegata ai nostri nipoti, Einaudi, Torino, 2015) fa parte di quelle indagini economiche e sociali che non negano le contraddizioni capitalistiche, pur non utilizzando a pieno gli strumenti di comprensione del materialismo storico e della critica all’economia politica di Karl Marx. Tuttavia, la questione ecologica e soprattutto le colpe dell’attuale situazione ambientale nel mondo non vengono imputate, come in genere si suol fare, a un generico e impalpabile responsabile collettivo quanto, invece, vengono ascritte direttamente alla cerchia capitalista che governa il mondo dell’industria e della finanza mondiale.
Ultimo aggiornamento Lunedì 20 Giugno 2016 19:17
Leggi tutto/Read more...
 
Cosa resta. Versi per sfidare la corrente PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 16 Giugno 2016 20:31
senzatitoloNunzio Di Sarno lavora da alcuni anni nella scuola pubblica. Docente, musicista, poeta, ci invia “Cosa resta”, un'opera in versi che siamo lieti di proporre ai nostri lettori. Versi che incalzano, che battono come un martello, una sorta di comunicato poetico che inizia come una litania e diventa un fiume che minaccia di far soffocare ma che può anche far saltare le dighe. Una proposta di lettura che ricerca l'incontro e il dialogo tra emergenze di pensieri critici, tra linguaggi, riflessioni, provenienze diverse.

(immagine: “Senza titolo” di Anna Maria Saviano)


di Nunzio Di Sarno


Gli anni trascorsi al di qua e al di là della cattedra sono valsi a comporre un quadro vivido,

che spesso è sconosciuto nei dettagli a chi la scuola poco la conosce.

Da incosciente e male armato, invece di rivendicare i propri diritti, si scaglia su quelli degli altri.

Apparecchia la tavola al potere, che manco più si sporca le mani.

A lui sono rivolti questi versi.

A chi parla senza sapere. A chi sa e non parla. A chi non ascolta. A chi distrugge con metodo.
A chi non sfida la corrente per risalire. A chi è dentro e a chi è fuori.

Ultimo aggiornamento Sabato 18 Giugno 2016 13:09
Leggi tutto/Read more...
 
L’economia mondiale nel vortice della crisi. PDF Stampa E-mail
Scritto da Lorenzo Procopio   
Mercoledì 23 Marzo 2016 15:32

Bombe_economicheMentre il governo italiano sventola ai quattro venti gli ultimi dati Istat strombazzando che l’Italia è finalmente fuori dalla recessione, grazie al fatto che l’economia italiana è cresciuta nel 2015 di un misero 0,6%, dopo un quinquennio di contrazione del Pil, i mercati borsistici di tutto il mondo hanno fatto registrare il peggior inizio anno della storia finanziaria del moderno capitalismo. Il crollo degli indici azionari delle principali piazze borsistiche mondiali nelle prime sei settimane dell’anno in corso è stato nettamente il peggiore tra quelli finora registrati, ancor più negativi di quelli fatti registrare nel 1931 e nel 2009,  gli anni immediatamente successivi alle due grandi crisi finanziarie del 1929 e del 2008.

Leggi tutto/Read more...
 
Introduzione - Saggio medio del profitto e prezzo di produzione PDF Stampa E-mail
Scritto da Spohn   
Venerdì 20 Maggio 2016 15:18

banchiereAbbiamo deciso di ripubblicare l’articolo Saggio medio del profitto e prezzo di produzione perché in esso, al di là delle più recenti modificazioni capitalistiche e degli avvenimenti, spesso dolenti, della storia mondiale, l’analisi ivi espressa sulla «formazione del saggio medio di profitto in relazione al processo di formazione dei prezzi» resta più che valida, anzi, diremmo, operante: in primis tale articolo, edito sul numero 5 della IV serie della rivista «Prometeo» (settembre 1981), riproponendo la posizione di Marx con estrema esattezza e puntualità, funge da lettura propedeutica per chiunque volesse tentare una comprensione storica dei fenomeni della «concentrazione dei mezzi di produzione», «del fenomeno della caduta tendenziale del saggio di profitto», e di quella che, circa trenta anni fa, era già la «crescente espansione del dominio parassitario del capitale finanziario».

In contrasto con le tesi degli economisti liberali e dei corifei del capitale, i quali volevano utilizzare il terzo libro del Capitale per sminuire la teoria del valore-lavoro, i «rilievi critici» di Marx a Ricardo vengono riproposti in Saggio medio del profitto e prezzo di produzione per ribadire con chiarezza come la «formazione di un saggio del profitto implica che i prezzi delle merci differiscano dai loro valori». Un assunto di primaria importanza se si vuole concepire, con Marx, la realtà economica odierna, in cui la «forza imperialistica», esercitata da ognuno dei vari centri di potere della borghesia mondiale, viene utilizzata al fine di incidere sulla «ripartizione» del «plusvalore complessivo», cioè mondiale.

Leggi tutto/Read more...
 
La coscienza come essere cosciente. Praxis e theoria PDF Stampa E-mail
Scritto da Mario Lupoli   
Lunedì 18 Aprile 2016 11:30
vranicki-_fotoIl testo che presentiamo di seguito, in inedita traduzione italiana, è del filosofo croato Predrag Vranički, scomparso nel 2002. Si tratta di un breve saggio apparso nel 1965 su Praxis, che proponiamo come contributo alla precisazione di alcuni termini chiave dell'impianto teorico comunista, in particolare attorno al tema della “coscienza” come “essere cosciente” e al rapporto teoria-prassi.

Con ciò non suggeriamo un'acquisizione in toto del pensiero di Vranički, per molti, essenziali versi profondamente distante dall'orientamento del nostro lavoro; tuttavia, privi delle preoccupazioni di coloro che surrogano le identità con le etichette, pensiamo possa entrare a pieno titolo in una ampia e diversificata “cassetta degli attrezzi” per comprendere e trasformare il mondo.

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Aprile 2016 12:07
Leggi tutto/Read more...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 5