Forconi, proletarizzazione dei ceti medi e prospettive della lotta di classe PDF Stampa E-mail
Scritto da GIORGIO PAOLUCCI   
Sabato 08 Febbraio 2014 00:00

Siamo di fronte al paradosso per il quale mentre per il proletariato si intravede la possibilità concreta di potersi costituire in classe realmente universale e, quindi, anche come agente storico che rivoluziona la società abbattendo il modo di produzione capitalistico, esso giunge a questo appuntamento fortemente indebolito a causa dell’operare al suo interno di numerose linee di frattura.

Dalla  rivista  D-M-D' n °8

forconi

Il movimento cosiddetto dei forconi inizialmente era costituito soprattutto dai piccoli autotrasportatori, ossia camionisti che, a causa dei continui aumenti del costo dei carburanti, dei pedaggi autostradali, della riduzione dei rimborsi pubblici delle accise e del prolungarsi della crisi, rischiavano seriamente di perdere perfino il loro mezzo di trasporto.
Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Agosto 2014 14:14
Leggi tutto/Read more...
 
POVERA SIRIA, POVERO MONDO, POVERA UMANITA’ PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianfranco Greco   
Sabato 08 Febbraio 2014 00:00

“Anche dentro il corpo la tenebra è profonda, e tuttavia il sangue arriva al cuore, il cervello è cieco e può vedere, è sordo e sente, non ha mani e afferra, l’uomo – è chiaro – è il labirinto di sé stesso.” (Josè Saramago)

Dalla  rivista  D-M-D' n °8

IMPAVIDI FINO AL RIDICOLO

coriandoli_siria_500_1
L’inizio non lascia dubbi. In un quadro del tutto sconfortante ci si chiede cosa possa scaturire dai  colloqui di pace “Ginevra 2” i quali, tra l’altro, hanno avuto una gestazione assai travagliata se, messi in agenda per la prima volta nell’estate del 2012, sono via via slittati al maggio 2013, attesi poi a novembre quindi a dicembre, sempre 2013, per essere fissati nuovamente per il 22 gennaio di quest’anno.
Ultimo aggiornamento Martedì 26 Agosto 2014 15:05
Leggi tutto/Read more...
 
Elezioni Europee. Euro sì, euro no: una falsa alternativa PDF Stampa E-mail
Scritto da Giorgio Paolucci   
Giovedì 10 Luglio 2014 09:59

E’ almeno dal1971, dalla denuncia degli accordi di Bretton Wood da parte degli Usa, che agli Stati che non abbiano una moneta accettata anche come mezzo di pagamento internazionale, è stata sottratta qualsiasi autonomia in fatto di politica monetaria.

Per i proletari o sotto  il cielo della Fed o sotto quello della Bc piove sempre la stessa pioggia gelata.

petroldollarPreannunciata dalla vittoria del Fronte Nationale di Marine Le Pen alle ultime elezioni amministrative francesi, fatta eccezione per l’Italia dove ha vinto il Partito democratico di Matteo Renzi, in tutti gli altri paesi della Ue, alle ultime elezioni europee, puntuale è giunta la forte avanzata dei partiti e dei movimenti cosiddetti euroscettici.

Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Luglio 2014 10:20
Leggi tutto/Read more...
 
Il sacro e la coscienza PDF Stampa E-mail
Scritto da Mario Lupoli   
Venerdì 25 Luglio 2014 17:12
coscienzaesacroIl capitolo sul Sacro contenuto ne L'enigma del dono di Maurice Godelier[1] offre alcuni spunti su cui soffermarci, che ci permettono di arricchire, indipendentemente dalle posizioni dell'autore, la base di riflessione e confronto sul tema della coscienza che andiamo sviluppando sulla rivista DemmeD1.
Nella prima parte di Classe, coscienza e potere[2] abbiamo, tra l’altro, affrontato il tema dell’ideologia e quello del carattere feticistico delle merci.

In estrema sintesi, si è visto come la realtà nella società capitalistica appaia, si manifesti, in un modo determinato: questo modo fa sì che i reali rapporti sociali siano sempre dissimulati, non chiari (opachi).

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Agosto 2014 09:30
Leggi tutto/Read more...
 
UCRAINA, CRONACA DI UNA DERIVA ANNUNCIATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Gianfranco GRECO   
Lunedì 16 Giugno 2014 10:24

“Una rivoluzione? No, una semplice redistribuzione delle carte…Questo governo difende gli stessi valori del precedente: il liberismo economico e l’arricchimento personale.” (Vladimir Ishchenko, sociologo e direttore del Centro di ricerca sulla società, di Kiev)

MajdanUcraina

Il composito puzzle ucraino emerso a partire dal febbraio di quest’anno ed emblematizzato dai fatti della Majdan, ha in effetti una gestazione assai più datata nel tempo, cogliendo il senso della quale si può seguire il filo logico degli avvenimenti evitando, così, un ricorrente ritualismo della stampa mainstream ma soprattutto le stramberie di chi si trastulla disinvoltamente coi doppi standard o, ancor di più,  i pistolotti soporiferi alla Ceronetti il quale, finendo per alimentare una demonologia tuttora persistente, fa ricorso a vacue litanie che si rifanno a “La Russie éternelle” anche se – in un empito di bontà – ci risparmia l’evocazione del mitico 7° Cavalleggeri.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Agosto 2014 15:04
Leggi tutto/Read more...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 6